STEFANIA PRANDI – FLA

STEFANIA PRANDI
L’oro rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo

FLA – Festival di Libri e Altrecose
Modera Evelina Frisa

9 novembre ore 17 / Bagno Borbonico – Museo delle Genti d’Abruzzo, Pescara

 

Un coinvolgente e documentato reportage sulle donne che raccolgono e confezionano il cibo che arriva sulle nostre tavole con oltre centotrenta interviste a braccianti, sindacalisti ed esponenti di associazioni. Qui, le braccianti, non solo sono pagate meno degli uomini e costrette a turni estenuanti, ma vengono molestate sessualmente, ricattate, subiscono violenze verbali, fisiche e stupri. Nelle pagine, le vite delle molte lavoratrici che i media ignorano: la sopravvivenza quotidiana, la resistenza alla violenza, il coraggio delle denunce che, malgrado gli sforzi, cadono nel vuoto. Il libro è il risultato di un lavoro di inchiesta e documentazione durato più di due anni, con oltre centotrenta interviste a lavoratrici, sindacalisti e associazioni.

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI
Sarà garantito l’ingresso e l’accesso prioritario a chi possiede il Fullpass: maggiori informazioni a questo link.

BIOGRAFIA
Stefania Prandi, giornalista professionista e fotogiornalista, si occupa di questioni di genere, lavoro, diritti umani, società e ambiente. Ha lavorato in redazione e sul campo, realizzando reportage da India, Etiopia, Albania, Grecia, Portogallo e Italia. Tra le sue collaborazioni figurano Al Jazeera, El País, Open Society Foundation, Azione, Elle Italia, Elle Ungheria, Pagina 99 e Il Fatto Quotidiano. Dal 2011 al 2014 ha svolto corsi sulle questioni di genere in Svezia, Norvegia e Stati Uniti. Attualmente sta portando avanti un lavoro su donne e caporalato, “L’altra metà dell’agricoltura”, iniziato nell’aprile 2016, che ha già ricevuto tre menzioni speciali (Moscow International Photo Awards, International Photography Awards, Photography Festival) e il finanziamento del The Pollination Project. Per “Le conseguenze”, reportage fotografico sui femminicidi in Italia, ha ricevuto la Stella di Bronzo ai Neutral Density Award. Con Alan Gand ha realizzato il documentario “Uranium project”(2011).

Servizio TGR Abruzzo