I siti UNESCO, patrimonio dell’umanità, di Italia e Cina

Domenica 30 luglio, nell’ambito della IV edizione di “Stills of Peace and Everyday Life. Italia e Cina: una ricerca del senso del contemporaneo”, si è tenuto l’evento di presentazione della Guida al Patrimonio UNESCO di Italia e Cina organizzata dalla Fondazione Aria (Fondazione Industriale Adriatica) con il Patrocinio della Federazione Italiana dei Club e Centri per UNESCO (FICLU).
Un guida inedita in doppia lingua, italiano e cinese, a cura di Maria Paola Azzario, Presidente della FICLU, che illustra i 53 siti UNESCO dell’Italia, suddivisi regione per regione, e i 52 siti riconosciuti in Cina. Nel mondo sono ben 1073 i siti che annoverano l’ambito titolo UNESCO e l’Italia è il Paese con il maggior numero di siti riconosciuti, seguita dalla Cina, Spagna (46), Francia (43) e Germania (42).

La presentazione della Guida è iniziata alle ore 18,30 presso il Chiostro della Cattedrale di Atri e in questa occasione è stato posto l’accento sul naturale connubio tra le azioni dei centri UNESCO e quelle che la Fondazione Aria porta avanti tramite il suo progetto di punta, Stills of Peace, finalizzate a favorire l’incontro tra diverse comunità e culture presenti sul territorio per sostenere, attraverso la conoscenza, il loro inserimento nel pieno rispetto dei diritti reciproci e l’instaurazione di un dialogo interculturale basato sulla cooperazione.
Un concreto percorso atto ad avvicinare l’Abruzzo al resto del mondo e a stringere collaborazioni con i Club Unesco che operano sul territorio regionale anche in virtù del recente riconoscimento UNESCO patrimonio dell’Umanità di cui è stato insignito il comune di Lecce nei Marsi, in provincia de L’Aquila, grazie alle sue faggete vetuste, uno straordinario esempio di biodiversità. Per l’Italia si tratta della prima iscrizione di un patrimonio naturale espressamente per il suo valore ecologico di rilievo globale.

Sono intervenuti Gabriele Astolfi, sindaco di Atri, il presidente di Fondazione Aria, Alessandro Di Loreto, il sindaco di Lecce nei Marsi Gianluca De Angelis, il Presidente di Anxxa e vice presidente della Fondazione Aria, Gilberto Candeloro l’assessore alla Cultura del Comune di Atri Domenico Felicione.

Degno epilogo della serata, il terzo appuntamento del CineChina con il film “Le biciclette di Pechino” di Wang Xiaoshuai presso il Chiostro della Cattedrale alle ore 21.00.